foto

APRIRE UNA SOCIETÀ IN REGNO UNITO DOPO LA BREXIT

Se sei un imprenditore affermato in cerca di nuovi mercati e nuove opportunità per il proprio business, o uno startupper che vuole lanciare la propria idea, il Regno Unito può essere la tua prossima meta.

Vantaggi del Regno Unito

Nell’ultimo anno si è parlato tantissimo di Brexit e degli scenari economici futuri.
Il Regno Unito rappresenta la quarta economia mondiale, basata su un’economia solida, una moneta nazionale affermata e la lingua business più usata al mondo; oltre a tutto ciò, Londra resta la capitale della finanza a livello globale.
Oltre a ciò, i principali vantaggi di una società Inglese sono:

  • IRES al 19%
  • No IRAP
  • Non serve il notaio per costituire la società
  • No ritenute alla fonte
  • No 770, Certificazione Unica, spesometro e altre incombenze fiscali
  • Legge del lavoro semplificata
  • No IVA fino a £ 85,000 di ricavi (circa € 90,000)
  • Minori limitazioni ai costi deducibili

foto

Cosa serve per aprire una società?

Per aprire una società in Regno Unito è necessario:

  • Capitale sociale di £ 1
  • Atto costitutivo e Statuto Sociale
  • Indirizzo fisico in Regno Unito
  • Amministratore

Non è richiesto il notaio​.

Quali sono i rischi?

Operare nei mercati Europei è un diritto di ogni operatore economico Italiano, detto ciò, vi sono alcune regole che ogni imprenditore deve rispettare per evitare che la costituzione di una società in Regno Unito possa essere considerata una esterovestizione.
Altri rischi possono derivare dalla scarsa conoscenza delle normative locali e della distanza del consulente.

Cosa succede dopo Brexit?

Se ne è parlato tanto e discusso ancora di più su cosa succederà dopo Brexit e i diritti economici dei soggetti non residenti.
Di fatto la situazione resterà immutata in quanto non verranno intaccati i diritti dei cittadini UE in riferimento ai trattati per la protezione degli investimenti, nonchè il trattato contro le doppie imposizioni.

L’unico aspetto che varierà, sarà la possibilità di risiedere stabilmente nel Regno Unito da parte degli amministratori di società ivi localizzate; ma per quanto riguarda l’operatività e la possibilità di costituire società in Regno Unito, lo scenario rimarrà immutato.

Come possiamo aiutarti?

Nicolò Bolla (fondatore di Accounting Bolla) è sia Commercialista in Italia che ACCA in Regno Unito ed ha una provata esperienza di costituzione di società in Regno Unito nel pieno rispetto della normativa Italiana, nonché di gestione delle incombenze fiscali in entrambi i Paesi.
​Accounting Bolla ha fornito consulenza per la creazione e gestione di strutture societarie su misura per i ogni cliente.
​Contattaci subito e scopri come creare la tua società con sede nella city di  Londra.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top